La nascita dell’Associazione Italiana Arbitri e della Sezione di Legnano

L’ Associazione Italiana Arbitri nasce storicamente il 27 Agosto 1911 in una sala del Ristorante Milanese “L’Orologio” oggi non più in essere; in quella occasione fu nominato presidente Umberto Meazza ex calciatore della Mediolanum e della U.S. Milanese che aveva incominciato ad arbitrare sin dal 1889. La Sezione A.I.A. di Legnano nasce invece nel 1927, come sottosezione di quella di Milano.

Le Sedi

Inizialmente la sede era collocata in un angusto locale in Piazza Trento e Trieste ma, nel corso degli anni, la Sezione ha variato più volte la sua dislocazione, migrando da un angolo all’altro della città. I primi arbitri della nascente Sezione furono Bongini, Giuggioloni, Vignati, Garganico e Del Barba ma, in quegli anni, altre figure si distinsero per la dedizione profusa alla Sezione, tra i tanti ricordiamo le figure di Antononi, Ghilardi, Raffo e Caironi.

Come detto, le sedi della Sezione fuorno molte. Dopo alcuni anni nel locale in affitto in piazza Trento e Trieste, la sede fu spostata in via Cuttica, presso il Dopolavoro “Dell’Acqua”, successivamente passò in Piazza 4 Novembre, presso il Caffé Broggi. Poi, a seguire, la Sezione prese sede, prima al Bar Tripoli in via Cattaneo, poi al CRAL “F.Tosi” di via Cairoli, poi in un locale in affitto, prima in corso Magenta, poi in via Venegoni e poi ancora in Corso Italia, nella palazzina delle Associazioni D’arma.

Nel 1984 la Sezione fissa la sua sede in via Matteotti, presso i prestigiosi locali della Famiglia Legnanese, dove rimarrà per un decennio, per poi spostarsi in via Milano nella nuova sede delle Associazioni Sportive Legnanesi. Con enormi sforzi economici e sacrifici, la Sezione si è poi spostata presso i locali di via Ciro Menotti, presso il rinnovato Maniero della contrada della Flora. Infine, grazie alla sempre fattiva collaborazione con il comune della nostra città, la Sezione trova ora la sua collocazione ideale presso i ben più ampi e funzionali locali di via Venezia.

Le funzioni della Sezione

L’Associazione Italiana Arbitri è attualmente un organo della F.I.G.C. ed ha mutato negli anni struttura ed organizzazione fino a giungere all’attuale che prevede un’organizzazione che pur centralizzata nelle direttive, che provengono dal Comitato Nazionale, ha per cuore le numerosi Sezioni (212) sparse per tutta l’Italia, preposte al reclutamento, alla formazione e all’aggiornamento degli arbitri oltre naturalmente alla gestione e programmazione della direzione delle gare, per conto della Federazione Italiana Giuoco Calcio (attualmente gli arbitri sono oltre 32000 in tutta Italia).

Il Consiglio Direttivo Sezionale

La Sezione A.I.A. di Legnano ha attualmente come Presidente l’Arbitro Benemerito Giuseppe Lattuada, un arbitro che ha diretto gare ai massimi livelli nazionali, fino all’inizio degli anni 90. Il vicepresidente è arbitro benemerito Gaetano Stillitano assistente per anni nei campionati nazionali, che da anni svolge importanti funzioni dirigenziali a livello nazionale all’interno dell’Associazione Italiana Arbitri.

A coadiuvare il Presidente nelle più complesse decisioni e mansioni di gestione della Sezione, c’è il Consiglio Direttivo Sezionale che costituisce una squadra ben assortita di collaboratori, alcuni più anziani e quindi saggi consiglieri, altri molto giovani, in grado di dare energia e vitalità all’associazione. Il Consiglio Direttivo Sezionale è costituito dal Presidente, il Vicepresidente e 12 consiglieri che si riuniscono a seconda delle necessità della vita associativa. A loro, si affiancano numerosi altri collaboratori a supporto delle innumerevoli attività interne ed esterne elaborate dalla Sezione.