aia-legnano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Sezione di Legnano

Gaetano Pignataro secondo al RefeereRUN di P.to S.Giorgio

E-mail Stampa PDF

pignataroA Porto San Giorgio (FM) nelle Marche è andato di scena, venerdì 2 giugno, il quarto e conclusivo atto del Campionato Italiano di corsa per arbitri (RefeereRUN) sui 10km, organizzato dall’AIA. La sezione di Legnano era rappresentata dal collega Gaetano Pignataro che una volta in più ha dimostrato il suo valore assoluto classificandosi secondo nel raggruppamento over 45.

A Gaetano le nostre più sincere congratulazioni per il risultato ottenuto.

Cesare Zoia

 

Giovani talenti in azione !

E-mail Stampa PDF

talentAnche quest'anno, come il precedente, la sezione ha avuto l'opportunità di scegliere due giovani ragazzi tra i più meritevoli per partecipare al progetto "Junior Talent". Questo progetto, organizzato a livello regionale, punta sulla preparazione tecnica e atletica dei giovani arbitri, attraverso raduni di uno a più giorni, dove tutti gli arbitri della regione convocati, hanno la possibilità di stare insieme, scambiarsi informazioni, confrontarsi e fare tesoro delle importanti lezioni cui hanno avuto la fortuna di assistere, al fine di essere preparati al meglio per una futura carriera regionale. Per la sezione di Legnano sono stati scelti Rignanese Mattia e Stabilini Francesco . Per capire meglio in cosa consista questo progetto i nostri associati hanno voluto dare una loro testimonianza raccontandoci ciò che hanno fatto, partendo dall'ultimo raduno svoltosi a Bormio.

Auguriamo ai nostri ragazzi ed a tutti gli associati di raggiungere i risultati che sperano nelle stagioni a venire.

Angelica Triossi


LA NOSTRA ESPERIENZA AL PROGETTO “JUNIOR TALENT” 2016-17

Lo scorso weekend (27-28 maggio) abbiamo partecipato all’ultimo raduno del progetto “Junior Talent” tenutosi a Bormio (SO), organizzato dal CRA Lombardia. Il progetto, che si svolge in più incontri nel corso di una stagione sportiva, riunisce i giovani arbitri più promettenti di ogni sezione lombarda per prepararli al loro futuro ingresso nell’organico arbitrale regionale. Il primo incontro, svoltosi a settembre in giornata presso la sezione di Treviglio, è servito per conoscersi e capire il tipo di lavoro che avremmo svolto negli incontri successivi: in mattinata test atletici e il pomeriggio lavoro con video. Nel mese di novembre abbiamo avuto l’occasione di avere la visionatura di una nostra gara da parte di un componente regionale e la partita è stata ripresa, in modo di darci l’opportunità di riguardarci a video per capire meglio i nostri errori ed analizzarli. Successivamente abbiamo dovuto estrapolare i momenti chiave della nostra prestazione e mandarli ai “Mentor” del progetto per poi analizzarli nel secondo raduno svoltosi a dicembre a Coccaglio (BS). Questo è stato il nostro primo vero raduno, in quanto si è svolto nel corso di due giorni dove abbiamo potuto condividere tanti momenti con i colleghi delle altre sezioni, facendo amicizia e confrontandoci sulle nostre esperienze arbitrali. Nel mese di gennaio siamo tornati a Coccaglio, questa volta in giornata, per prendere parte al raduno di metà stagione degli arbitri di Prima Categoria. L’ultimo raduno è stato quello sopracitato, dove, in aggiunta ai nostri “Mentor” abbiamo avuto la fortuna di avere con noi per tutta la durata del soggiorno gli arbitri Daniele Minelli di Varese (CAN B con recente esordio in CAN A) e Mattia Caldera di Como (CAN D) che hanno contribuito ad alzare ulteriormente il livello dell’incontro.

Il progetto ci ha consentito di migliorare tecnicamente e di iniziare ad introdurci alle dinamiche regionali e ci terremmo a sottolineare l’eccellente qualità organizzativa di ogni singolo raduno e il prestigio delle strutture nelle quali si è svolto il progetto dove abbiamo imparato ma, soprattutto, ci siamo divertiti. Cogliamo l’occasione per ringraziare la Sezione di Legnano per l’occasione data e la fiducia riposta in noi.

Francesco Stabilini e Mattia Rignanese

 

Assemblea Ordinaria Sezionale 2017

E-mail Stampa PDF

assembleaSi è tenuta lunedì 22 maggio l’Assemblea Ordinaria della sezione di Legnano, che da questa stagione sportiva è a cadenza annuale, in attuazione a quanto previsto dal nuovo regolamento associativo dell’AIA.

L’assemblea ha visto la partecipazione di molti associati, quantificabile all’incirca nell’ottanta percento di tutta la forza sezionale.

Dopo l’introduzione alla serata del presidente Giuseppe Lattuada, come di consueto si è proceduto alla lettura della relazione tecnica e associativa (stagione 2016-17) da parte del presidente stesso e a seguire l’esposizione del bilancio consuntivo esercizio finanziario 2016 (relatore Luciano Canavesi) , e la relazione sul bilancio consuntivo del Collegio dei Revisori (relatore Stefano Zambon), per essere poi sottoposti alla discussione dell’assemblea e alla susseguente approvazione. Relazione tecnica e bilancio consuntivo sono stati approvati all’unanimità per alzata di mano, a conferma di una confortante e positiva gestione tecnica e amministrativa della sezione.

Per quanto riguarda l’attività tecnica da segnalare in questa stagione l’alto numero di gare (oltre 2800) che hanno interessato arbitri e osservatori, dai livelli sezionali a quelli nazionali, mentre per l’attività associativa non possiamo dimenticare il grande sforzo organizzativo messo in campo per celebrare il 90° anniversario della ns. sezione.



Cesare Zoia

 

La scomparsa di Roberto Carrettoni

E-mail Stampa PDF

lattuada-carrettoniIl presidente Lattuada e tutti gli associati dell’Associazione Italiana Arbitri sez. Legnano si uniscono al dolore dei familiari per l’improvvisa scomparsa del collega Roberto Carrettoni, 76 anni, avvenuta nella giornata di mercoledì 10 maggio 2017.

Roberto, arbitro dal 1966, ha operato sui terreni di gioco fino alla CAN-D per diventare poi Osservatore Arbitrale, ricoprendo, tra l’altro, il ruolo di Delegato Tecnico del Comitato Provinciale di Busto Arsizio . Roberto in seguito, passando “in prestito “ alla FIGC, diventò presidente dello stesso Comitato (ora sostituito dal Comitato di Legnano), incarico svolto per molti anni prima di rientrare nella famiglia arbitrale legnanese.

La scorsa stagione Roberto è stato gratificato dall’AIA dell’attestato di riconoscimento per i suoi 50 anni di tessera, un traguardo di cui andava fiero insieme al lavoro svolto con passione per istruire e crescere i colleghi più giovani.

Noi lo ricordiamo sempre presente e attento alle lezioni tecniche ma soprattutto felice partecipante alla recente cerimonia in ricorrenza del 90°della fondazione della sezione legnanese.

I funerali avranno luogo venerdì 12 maggio alle ore 15,30 nella chiesa dei SS. Martiri, in via Venegoni a Legnano.

 

Legnano 10 mag. 17

Cesare Zoia

 

AIA Legnano-90 anni di passione

E-mail Stampa PDF

Lattuada-NicchiTutto è pronto ormai per i festeggiamenti. La sezione di Legnano dell’Associazione Italiana Arbitri entra nella storia con i suoi novant'anni di passione e dedizione per l'arbitraggio e il gioco del calcio. Nell’incantevole cornice del palazzo "Leone da Perego " a Legnano, associati, ospiti e giornalisti sono pronti a vivere una delle ricorrenze più significative nella storia della sezione. Tra i tanti e importarti ospiti il più atteso è Marcello Nicchi, il nostro Presidente Nazionale, che arriva accompagnato da Alberto Zaroli del Comitato Nazionale, dal presidente regionale Alessandro Pizzi, oltre al presidente sezionale Giuseppe Lattuada, accolti nel giardino esterno dell’edificio da alcuni figuranti in vestiti d’epoca medioevale, in ricordo  della storica battaglia di Legnano che ogni hanno viene rievocata e celebrata con la sagra del Carroccio. Presente tutto il CRA lombardo, numerosi presidenti sezionali e ospiti esterni, tra cui Maurizio Tripodi assessore allo sport del comune di Legnano, padrone di casa della bella struttura che ci ospita. Dopo il breve saluto di benvenuto del presidente Giuseppe Lattuada viene proiettato un video celebrativo che ripercorre e ricostruisce la storia della sezione, dalla sua fondazione nel 1927 ai giorni nostri, attraverso foto d’epoca e la testimonianza di colleghi giovani e meno giovani che hanno contribuito a mantenere vitale e solida la realtà legnanese. L’applauso convinto e prolungato dei presenti dopo la proiezione è il meritato premio alla bravura e all’originalità dei giovani colleghi Ricciardelli, Raimondi S. e Ferro che hanno approntato il video. Seguono gli interventi di Pizzi, Zaroli e quello tanto atteso di Marcello Nicchi che ha sottolineato come l'Associazione Italiana Arbitri sia prima di tutto una grande famiglia che nel tempo si è evoluta, che non dimentica  il passato, chi ha avuto la splendida idea di creare l’Associazione Italiana Arbitri e ci ha insegnato a camminare con uno sguardo sempre proiettato verso il futuro per migliorarci, facendo tesoro anche degli errori”. E per restare in tema “se la paura fa novanta è proprio di essa che non abbiamo bisogno”, rileva Nicchi . “Nessun arbitro deve avere paura e preoccuparsi di far sapere chi è, di prendere delle decisioni e di fare il suo dovere, perché sempre sarà protetto e sostenuto dall'Associazione”.  La cerimonia prosegue con la consegna a ospiti e autorità di targhe ricordo dell’evento da parte del presidente Lattuada (ricordiamo in particolare gli ex presidenti sezionali Giardini Franco e Fusi luigi) che ottiene a sua volta un riconoscimento per i 90 anni della sezione e i suoi personali vent’anni di presidenza dai delegati provinciale e regionale della FIGC –LND ospiti in sala. La manifestazione si è conclusa con la cena di gala in un vicino ristorante, caratterizzata da un clima conviviale e sereno, con il presidente Nicchi sottoposto a un vero “tour de force” di foto ricordo con gli associati a suggello di una bella giornata che ha celebrato un importante traguardo sportivo della sezione legnanese, commentato così dal nostro Presidente Nazionale: “90 anni di storia sono tanta roba, veramente tanta roba”. Tutte le altre foto della giornata qui.

 

Angelica Triossi

 

Nove nuovi arbitri alla sezione di Legnano.

E-mail Stampa PDF

nuovi-arbitriSi allarga la famiglia dell’Associazione Italiana Arbitri sezione di Legnano. Nella serata di giovedì  27 aprile u.s. nove candidati arbitri hanno brillantemente superato l’esame finale a conclusione dei corsi frequentati presso la locale sezione in via N. Sauro 206.

Barbato Michele, Ceriotti Luca, Croci Simone, Di Bartolo Matteo, Gorlero Simone, Marchetti Davide, Miduri Matteo, Pastori Federico, Serra Michele questi i loro nomi (età media diciotto anni) sono dunque arbitri di calcio a tutti gli effetti.

Sotto lo sguardo sereno e attento del presidente di commissione Edoardo Piazza della sezione di Saronno e del nostro Ivan Cucco, i nove esaminandi hanno fornito prova di una buona preparazione, sia scritta che orale, con grande soddisfazione dei colleghi Loaldi Emanuele, Giovanni Negri  e Luigi Colombo che hanno gestito con grande impegno il corso appena concluso.

Sfortunatamente per loro i campionati di calcio giovanili sono d’imminente conclusione e dunque dovranno rimandare a settembre il loro esordio sui terreni di gioco del legnanese.

Con questi nuovi innesti l’organico della sezione di Legnano si mantiene sopra la quota di 150 associati, con soddisfazione del presidente Giuseppe Lattuada che può guardare con ottimismo l’avvio della prossima stagione sportiva.

Cesare Zoia

 

Alberto Zaroli in visita a Legnano

E-mail Stampa PDF

zaroli-lattuadaSerata bella e intensa quella vissuta lunedì 20 marzo alla ns. sezione. Ospite illustre alla lezione tecnica Alberto Zaroli, componente del Comitato Nazionale, nostro vicino di casa della sezione di Busto Arsizio. Avere ospite un dirigente nazionale è “tanta roba” si direbbe oggi nella parlata comune, ma noi Alberto lo conosciamo bene e lo apprezziamo da quando era massimo dirigente regionale lombardo e dunque sappiamo che ci attende una lezione importante, non allineata ai soliti schemi. E Alberto non delude l’attesa impostando il suo intervento non su aspetti tecnici ma sull’essere arbitro e sull’associazione di cui facciamo parte, equiparando il nostro percorso sportivo a un viaggio. Ed ecco allora parlarci di rispetto delle regole, di progetti reali che sostituiscono i sogni, di fame per raggiungere gli obiettivi ma anche di pianificazione degli obiettivi, di conoscenza dei propri limiti e del lavoro per migliorarsi, della disponibilità ai cambiamenti e dell’umiltà di non sentirsi mai arrivati, dei concetti di squadra e partecipazione: coinvolge anziani e giovani nel suo gioco, usa anche esempi forti che ci fanno sobbalzare dalle sedie e ti colpiscono come il diretto al mento di un pugile. Nessuna fiata e allora è il momento di Alberto complice che sfila un associato “anziano”, Fusi Luigi, per consentirgli, in nome del CDS e di tutti gli associati sezionali di premiare, a sorpresa, il presidente Giuseppe Lattuada per i suoi vent’anni di presidenza. Uno “splendido contropiede” che sorprende il presidente, che si era preparato a sua volta a premiare per vent’anni di collaborazione i consiglieri  Luciano Canavesi, Antonio Galli, Fabio Talpone e Cesare Zoia : un chi la fa’ l’aspetti in versione “Cuore”.

La conclusione di Alberto è l’augurio di “buon viaggio” a tutti, quel viaggio che ci ha orgogliosamente descritto nel corso della serata e finalmente i convenuti possono liberare un fragoroso applauso di ringraziamento. Lo scambio di doni finale è un altro momento emozionante della serata: Alberto dona alla sezione un orologio simbolo dell’AIA e omaggia di un altro riconoscimento Otello Margozzini, un’istituzione della sezione di Legnano, tesserato da 58 anni. Il presidente Lattuada consegna a sua volta a Zaroli la riproduzione della statua di ”Alberto da Giussano”, simbolo storico della città di Legnano: un guerriero coraggioso e leale che Alberto (nomen omen) ben simboleggia nella ns. grande famiglia.

Altre foto della serata qui.

 

Giallatini a Legnano: nuovo ospite , mille emozioni. 

E-mail Stampa PDF

lattuada-giallatini-ziinoLunedì 20 febbraio, per la lezione tecnica, la sezione di Legnano ha avuto il piacere di ospitare l'assistente arbitrale internazionale Alessandro Giallatini. Prima dell’appuntamento serale però Alessandro ha fatto un regalo speciale a tutti gli associati. Nonostante fosse molto stanco, reduce dal difficile match Milan – Fiorentina della sera precedente, si è reso disponibile nel pomeriggio per una seduta pratica sul terreno di gioco. Così una ventina di associati, con il presidente Lattuada, si sono trovati al polo atletico in via Pace per conoscere l'assistente . Dopo aver effettuato un allenamento defaticante insieme, tutti gli assistenti hanno avuto l'opportunità di ricevere consigli pratici e teorici da Giallatini , preziosi per la loro futura carriera. Trascorso il pomeriggio, tra mille domande e curiosità, una decina di associati hanno avuto il piacere di cenare con Alessandro, in compagnia del presidente Lattuada e dell'osservatore di serie A  Ignazio Ziino , presente al match della sera precedente. Alessandro ha risposto a molte domande tecniche ma anche personali, dimostrandosi sempre disponibile. Dopo cena, tutti gli associati in sezione hanno avuto il piacere di conoscerlo. La sua non è stata la solita lezione, ma un excursus della sua vita e della sua carriera che ha permesso di conoscerlo a fondo. Appassionato di calcio sin da bambino all'età di 15 anni ha voluto ampliare le sue prospettive su questo sport diventando arbitro nella sezione di Roma 2 ; arrivato in promozione capisce che la sua strada è quella di assistente : è proprio così che trova le sue più grandi soddisfazioni , prima come assistente a livello nazionale fino alla serie A , poi a livello internazionale dove vede realizzarsi uno dei suoi sogni più grandi. Il suo modo di parlare romano, la sua ironia ed autoironia , le sua umiltà e le sue radici sono parte fondamentale della sua persona, ed è proprio così che è riuscito ad entrare nel cuore di tutti cercando di motivare gli associati ad inseguire i propri sogni qualunque essi siano. Di grande insegnamento il suo attaccamento alla famiglia, e sopratutto a suo figlio, che costituiscono le ragioni fondamentali dei suoi sforzi. Un uomo, uno sportivo, un papà, una persona esemplare che è riuscita a trasmettere a tutti non solo nozioni teoriche, ma soprattutto la passione che lo spinge e lo lega con orgoglio alla grande famiglia dell'Associazione Italiana Arbitri.

Un grazie infinito Alessandro da tutta la sezione per averci fatto vivere una giornata fantastica ed insolita.

Tutte le altre foto della serata qui.

Angelica Triossi

 

LEZIONE TECNICA DEL 6 FEBBRAIO 2017 

E-mail Stampa PDF

foschetti-lattuadaÈ tempo di piacevoli e gradite visite nella sezione di Legnano. Come la scorsa lezione tecnica, lunedì 6 febbraio, la sezione ha avuto l'occasione di avere come ospite Giuseppe Foschetti, componente della commissione CRA Lombardia 2016/2017. È stata una serata molto interessante che ha visto il coinvolgimento e la partecipazione attiva di tutti gli associati presenti. Il concetto centrale su cui Foschetti ha basato la sua argomentazione è stato l'arbitro come "direttore d'orchestra" che nulla lascia al caso, ma che tutto ha sotto controllo, attraverso lo studio e la concentrazione. Dopo averci illustrato concetti base ma non così scontati , ed averci mostrato alcuni video di colleghi alle prese con episodi e problematiche non facili da codificare e risolvere , è stato possibile arrivare alla conclusione finale: come un direttore d'orchestra con la sua bacchetta che fa funzionare ogni piccolo ingranaggio della sua banda per eseguire al meglio la melodia, l'arbitro con la preparazione e il carattere deve gestire il suo incontro al meglio senza lasciare indietro nessun particolare. La ricerca del dettaglio e la focalizzazione su di esso deve essere la priorità per avere una buona performance. Con questi consigli utili, tutti gli associati hanno arricchito il loro bagaglio di nozioni fondamentali, che saranno sicuramente utili per una buona riuscita sul campo.

Per le altre foto della serata cliccare qui.

Angelica Triossi

 

Lezione tecnica del 23 gennaio 2017

E-mail Stampa PDF

variare-lattuadaOspite gradito alla lezione tecnica di lunedì 23 gennaio 2017 il collega Alessandro Varriale componente del Settore Tecnico Nazionale (UEFA convention), un gradito ritorno alla sezione legnanese dopo l’esperienze della passata stagione.

Si è trattato di un incontro formativo che il Settore Tecnico, da qualche stagione , ha pianificato per  tutte le sezioni al fine di trasmettere a tutti gli associati le linee guida che il Settore Tecnico medesimo ha approntato per la stagione in corso, le stesse per  tutti gli arbitri, dall’OTS fino alla CAN A. Obiettivo del settore diretto da Alfredo Trentalange è quello di allineare tutti gli arbitri a un comune linguaggio tecnico e relazionale, di uniformità nelle interpretazioni regolamentari e comportamentali. Questo lavoro, reso possibile dalle moderne tecnologie multimediali, permette il raggiungimento di un alto livello di aggiornamento e perfezionamento tecnico-regolamentare di tutta la classe arbitrale come mai è stato possibile fare nel passato.

Alessandro ha impostato la serata in modo semplice e coinvolgente attraverso un video-test tecnico per tutti: proiezione, senza replay, di una decina di brevi filmati con episodi di gioco e relativi provvedimenti arbitrali, mentre ciascuno dei presenti doveva annotarsi immediatamente la propria valutazione. A seguire analisi dei casi visionati con riproposizione dei filmati commentati da Alessandro che, coinvolgendo nella discussione i colleghi più giovani presenti, ha tracciato il percorso per arrivare a interpretare correttamente e in modo uniforme gli episodi esaminati.

Un sincero ringraziamento a Alessandro Varriale da parte di tutti gli associati della sezione di Legnano, presenti numerosi alla serata, per l’interessante e coinvolgente lezione tecnica.

Cesare Zoia

 

A.I.A. Legnano-Raduno di metà stagione

E-mail Stampa PDF

gruppo-radunoSabato 14 gennaio u.s. si è tenuto a Legnano il raduno di metà campionato degli arbitri della sezione legnanese. Come di consueto era stato organizzato al campo sportivo della Pace a Legnano ma, date le avverse condizioni meteo, che hanno portato freddo e ghiaccio, la sezione si è trovata obbligata a cambiare programma. Fortunatamente gli atleti e tutti gli associati sono stati ospitati nella palestra di un’ex scuola media in via Cavour, sempre a Legnano, grazie al pronto interessamento del ns. presidente Lattuada e alla cortese e concreta disponibilità dell’amministrazione comunale legnanese. All’iniziativa hanno aderito la maggior parte degli associati tra arbitri e osservatori arbitrali e si è sviluppata con le usuali cadenze di questi incontri, con due distinti programmi operativi durante la giornata sotto la supervisione del presidente Giuseppe Lattuada e il coordinamento di Cesare Zoia. Mattinata nella palestra dove si sono svolti i consueti test atletici, in ambiente caldo e sicuro, curati dai colleghi Fabrizio Carsenzuola e Fabrizio Giorgi, e a seguire lezione sull'aggiornamento delle regole contenute nella “Circolare 2” tenuta dallo stesso Carsenzuola con Stefano Re Depaolini. Tutto ciò si è svolto sotto l’attento sguardo del ns. collega Marco Visigalli, responsabile degli Osservatori lombardi, che ha partecipato alla giornata contribuendo con utili suggerimenti.

Dopo una rilassante pausa pranzo presso un ristorante locale, trasferimento di tutti gli associati presenti al salone della sede sezionale per lezione tecnica, dedicata ai quiz sul regolamento e alla visione di alcuni filmati per allenare l'occhio su alcune situazioni arbitrali. Inoltre sono stati presentati a tutti gli associati i sedici nuovi arbitri, che dopo aver superato gli esami sono entrati a far parte di questa grande famiglia.

Nonostante la giornata impegnativa, tutti gli associati sono stati attenti e interessati agli argomenti discussi. Sperando che tutto questo sia stato costruttivo e utile per una buona riuscita sul campo, auguriamo sia ai vecchi sia ai nuovi associati un buon inizio nel girone di ritorno.

Per tutte le altre foto del raduno cliccare qui.

 

Angelica Triossi

 

Cena natalizia 2016 ed assegnazione del premio BOTTINI-CROCI

E-mail Stampa PDF

zoia-lattuadaSabato 17 dicembre u.s. si è svolta la tradizionale cena natalizia degli associati legnanesi che anche quest’anno sono stati ospiti della gentilezza e cordialità di proprietari e operatori del ristorante "Le Querce" di Ossona. Ospite d’onore della serata è stato il segretario del CRA lombardo Somaschini Claudio.

Momento importante della serata è stato l’assegnazione del premio sezionale intitolato alla memoria dei colleghi Bottini “Nino” Annibale (presidente sezionale dal 1977 al 1984) e Croci Ercole, persone che tanto contribuirono, soprattutto umanamente, alla crescita della sezione di Legnano. L’ambito premio (una riproduzione del Monumento al Guerriero, simbolo della città di Legnano) è toccato meritatamente all'associato Zoia Cesare, un fedele e caro amico, sempre impegnato a dare un aiuto e un contributo al buon funzionamento della sezione.

Altri riconoscimenti minori, a vario titolo, sono andati ai colleghi Airaghi Andrea, Amelio Salvatore, Amelio Vincenzo, Carsenzuola Frabrizio, Scialpi Alessandro e Triossi Angelica. Sono stati inoltre premiati Zambon Stefano, Vitali Massimo, Canavesi Luciano, Colombo Renzo e Margozzini Otello.

Infine è stato anche il momento della consegna della pergamena AIA per i 50 anni di tessera al nostro caro associato Fusi Luigi che, emozionato, ha sottolineato come la sezione fosse per lui come una seconda famiglia.

La cena si è svolta in un clima di grande amicizia e serenità a conferma dell’armonia che caratterizza la vita nella sezione legnanese e si è conclusa con la tradizionale lotteria, allestita come sempre grazie alla generosità di molti ns. colleghi. Il presidente Giuseppe Lattuada, insieme a tutto il consiglio sezionale, augura a tutti gli arbitri e a tutti gli sportivi italiani un felice 2017, che per la sezione di Legnano sarà un anno particolarmente significativo con il raggiungimento del prestigioso traguardo dei 90 anni della sua fondazione.

Potete trovare tutte le altre foto della serata qui.

 

Angelica Triossi

 

Sedici nuovi arbitri alla sezione di Legnano

E-mail Stampa PDF

nuovi-ae

Si allarga la famiglia dell’Associazione Italiana Arbitri sezione di Legnano. Nella serata di mercoledì 7 dicembre u.s. sedici candidati arbitri hanno brillantemente superato l’esame finale a conclusione dei corsi frequentati presso la locale sezione in via N. Sauro 206.

Abdel Rahman Mohamed, Bernasconi Matteo, Billo Simone, Calvi Matteo, Castaldi Gabriele, Cojolaru Victor, Colombo Nicolò, Farkas David, Lisciandro Emanuele, Magistrelli Andrea, Piola Luca, Renda Alessandro, Rossetti Lorenzo, Santoro Davide, Santoro Mattia, Zanichelli Andrea questi i loro nomi, sono dunque arbitri di calcio a tutti gli effetti. L’età media è di 18 anni, di cui sette ragazzi in età compresa fra 15 e 17 anni.

Sotto lo sguardo sereno e attento del presidente di commissione Giuseppe Spinelli della sezione di Busto Arsizio, i sedici esaminandi hanno fornito prova di una buona preparazione, sia scritta che orale, con grande soddisfazione dei colleghi Loaldi Emanuele, Giovanni Negri e Luigi Colombo che hanno gestito con grande impegno il corso appena concluso.

Il loro esordio sui terreni di gioco del legnanese, accompagnati dai tutor, è previsto all’inizio del girone di ritorno, nel campionato Giovanissimi.

L’anno solare 2016 si chiude con l’innesto complessivo di 20 nuovi colleghi, usciti dai due corsi svolti nella ns. sezione, che consentono di mantenere stabile la forza sezionale complessiva intorno alle 150 unità.

 

Cesare Zoia

 

La visita del CRA

E-mail Stampa PDF

barbuto-lattuada-violaOspiti graditi alla lezione tecnica del 7 novembre u.s. il vicepresidente regionale Paolo Viola accompagnato dal responsabile C/5 Alessandro Barbuto, tappa legnanese del consueto giro d’incontri con tutte le sezioni lombarde che il CRA compie durante la stagione sportiva. La visita è coincisa con l’ispezione tecnica e amministrativa e per quest’ultima operazione, siamo stati “ispezionati” dal ns. collega sezionale Andrea Raspanti, responsabile regionale in materia.

Paolo ha aperto la serata facendo una rapida presentazione della nuova commissione CRA per questa stagione e dei vari commissari lombardi a livello nazionale (Messina, Copelli, Faverani e Gervasoni solo per citare i più rappresentativi) del cui prezioso apporto qualitativo si avvale il CRA durante i vari raduni regionali. Dopo la doverosa riproposizione delle specificità dello sponsor etico (AIL), la serata è proseguita con la proiezione di alcuni filmati tecnici (calcio 11 e 5) e, in onore alla presenza di Barbuto, si è conclusa con uno spot  promozionale sul calcio a 5 di cui Paolo ha evidenziato la possibile interessante carriera alternativa al calcio a 11 i cui vincoli d’età  per raggiungere obiettivi nazionali sono più ristretti.

Un caloroso ringraziamento ai rappresentanti CRA per l’interessante serata che ci hanno proposto.

Cesare Zoia

 

Martedì di test

E-mail Stampa PDF

yoyoNella serata di martedì 8 novembre presso il nostro polo atletico in via Pace a Legnano si sono svolti i consueti test atletici. Allo yo-yo test (facoltativo ed aperto a tutti gli associati che volevano testare la propria condizione fisica) erano presenti quindici arbitri effettivi (cinque a disposizione del CRA Lombardia e dieci dell’OTS). La prestazione migliore (19.2) è stata ottenuta da Nicholas Di Donna, davanti ad alcuni colleghi con risultati di poco inferiori (19), mentre con un buon 18.2 si sono attestati un discreto numero di altri colleghi. Complimenti particolari vanno agli associati Andrea Airaghi, Mirko Casale e Elio Ferro, i quali hanno dimostrato che con l’impegno e l’allenamento costante si può migliorare e portare a casa risultati importanti. Presente presso il polo anche il presidente Giuseppe Lattuada che, nonostante il freddo, voleva assistere e supportare i “propri” ragazzi. Un grosso in bocca al lupo a tutti coloro che hanno partecipato, nella speranza che i prossimi test possano fare ancora meglio.

Fabrizio Carsenzuola

 

Designazioni di Arbitri ed Assistenti Nazionali e CRA

E-mail Stampa PDF

Pierantonio_PerottiDa questo venerdì e per tutti i seguenti, saranno pubblicate tutte le designazioni degli arbitri effettivi (CAN Pro e CRA Lombardia) e degli assistenti arbitrali (CAN Pro e CAN D e CRA Lombardia). Per le designazioni potete trovare il link nel menù a destra oppure qui.

 

 

 

Fabrizio Carsenzuola

 

Ringraziamenti Liceo Galilo Galilei di Legnano

E-mail Stampa PDF

lscgalileiTutta la Sezione AIA di Legnano a partire dal Presidente Lattuada, desiderava ringraziare pubblicamente il Liceo G. Galilei di Legnano per la disponibilità totale dimostrata dalla Vicepreside Ferrario e da tutti i docenti di educazione fisica, nonché per l'opportunità concessaci di presentare il nostro corso arbitri classe per classe. Desiderosi di ripetere anche in futuro questa bella esperienza, restiamo nella speranza di vedere numerosi studenti del Liceo Galilei al nostro corso che inizierà il 18 ottobre.

 

Fabrizio Carsenzuola

 

Lezione tecnica con Maurizio Pozzoli

E-mail Stampa PDF

pozzoli-lattuadaNella serata di lunedì 26 settembre u.s. come di consueto ci siamo riuniti tutti in sezione per la lezione tecnica. Protagonista della serata è stata la tanto discussa “Circolare numero 1”, che ha rivoluzionato in modo significativo il regolamento del giuoco del calcio. Ad aiutarci nella dura impresa di spiegarla e divulgarla nel modo corretto , il collega del Settore Tecnico Maurizio Pozzoli della sezione di Gallarate, ospite prezioso per la nostra sezione. Nonostante il tempo fosse stretto, ha saputo, con semplicità e in modo esaustivo, spiegare tutte le variazioni del regolamento senza sottrarsi dal compito di risolvere i nostri dubbi rispondendo alle successive domande poste alla fine della serata. È stata una lezione impegnativa, che ha visto arbitri e osservatori molto attenti e concentrati. Le modifiche riportate al regolamento, infatti, riguardano 16 regole su 17 ; questo vuol dire che le grandi e le piccole differenze erano fondamentali da sapere , per permettere a tutti gli arbitri di non sbagliare sul terreno di gioco . Nonostante non fosse la prima volta che gli associati sentivano le nuove regole, ci sono state ugualmente delle difficoltà in quanto ogni volta si coglie sempre qualcosa in più da elaborare ed immagazzinare. Grazie a Maurizio Pozzoli tutto questo è stato possibile. Sperando che tutte le nozioni siano state acquisite, ci auguriamo che nessun dubbio depisti i nostri arbitri in campo.

Ricordiamo, a chi non lo avesse ancora fatto, di prendere visione della Circolare n°1 del Settore Tecnico Nazionale.

Angelica Triossi

 

La sezione di Legnano scende in piazza

E-mail Stampa PDF

gazebo-parabiagoSabato 17 settembre u.s. la sezione AIA di Legnano ha partecipato all'evento organizzato dal comune di Parabiago: "La notte bianca dello sport". Come molti altri atleti di diverse discipline, siamo scesi in piazza allestendo un gazebo informativo per cercare di interessare i visitatori e trovare, perché no, qualche nuova leva da addestrare al fischietto. Nonostante il tempo avverso, gli associati presenti si sono impegnati nel volantinaggio e hanno contribuito a divulgare le informazioni essenziali per diventare arbitri. Persone di tutte le età si sono avvicinate allo stand affascinate forse da questo mondo un po’ sconosciuto, ma molto discusso. Avvicinando la gente di persona, spiegando le diverse esperienze e sensazioni, è stato possibile renderle più consapevoli del ruolo così importante che un arbitro può avere in una partita e di quanto esso sia indispensabile al fine dello svolgimento completo della stessa, nella maniera più corretta possibile. È stata una bellissima esperienza, e si spera che questo abbia potuto invogliare qualcuno a venirci a trovare per seguire il corso e diventare parte di un grande gruppo come il nostro, che spera di crescere sempre più!

Angelica Triossi –Mirko Casale

 

ASSEMBLEA ELETTIVA – LEGNANO CON NICCHI: VINCE LA CONTINUITA’

E-mail Stampa PDF

commissione-elettaCon quasi il 72% dei voti espressi dai presidenti e delegati delle Sezioni di tutta Italia, Nicchi è stato confermato presidente dell’Associazione Italiana Arbitri per il quadriennio 2016/2020. Assieme a Nicchi è stata confermata la lista collegata composta da Narciso Pisacreta (vice presidente) e dai componenti del Comitato Nazionale: Giancarlo Perinello, Umberto Carbonari, Maurizio Gialluisi, Alberto Zaroli (Lombardo della Sezione di Busto Arsizio), Michele Conti e Stefano Archinà.

L’assemblea si è svolta a Roma presso l’Hotel Hilton il 23/24 settembre.

Legnano con il suo Presidente Giuseppe Lattuada ed il delegato Ignazio Ziino, ha dato pieno appoggio alla squadra di Nicchi durante i lavori dell’assemblea.

Appena eletto il Presidente Nicchi ha affermato: “La mia strada sarà sempre la stessa: passione e amore per i nostri ragazzi, lealtà, onestà e condivisione. Eliminare per sempre la violenza, gli arbitri, specialmente i più giovani, non si devono toccare. Prestare maggiore attenzione alle sezioni.”

Parole dette in presenza anche dell’attuale Presidente Federale F.I.G.C. Carlo Tavecchio, il quale, ringraziando, ha ricordato che quando era presidente di Lega Nazionale Dilettanti si era trovato davanti a duecento arbitri e non gli era mai capitato di vedere così tante facce pulite.

Buon lavoro Marcello!

Buon lavoro Alberto!

Per altre foto cliccare qui.

Il Presidente della Sezione di Legnano

Giuseppe Lattuada

 

Nuovo regolamento: Arbitri e Allenatori a confronto.

E-mail Stampa PDF

nuovo-regolamento

Le numerose variazioni regolamentari introdotte nella nuova stagione calcistica 2016-17 sono state l’occasione per organizzare un incontro fra arbitri e allenatori di calcio. Stefano Milanesi presidente dell’AIAC (associazione italiani allenatori di calcio) gruppo provinciale di Milano, è stato il promotore della serata di aggiornamento regolamentare svoltasi a Parabiago il 15 settembre u.s. presso l’Hotel Riale, alla quale hanno aderito una sessantina di allenatori per assistere alla lezione tecnica tenuta dagli arbitri della sezione di Legnano, guidata dal presidente Giuseppe Lattuada. Gli argomenti principali della “ Circolare 1 IFAB-2016”, oggetto delle varianti regolamentari, sono stati trattati dagli arbitri Fabrizio Carsenzuola e Fabrizio Giorgi, coadiuvati dall’osservatore arbitrale Cesare Zoia. Positivo l’esito della serata che ha visto la partecipazione attenta e interessata di tutti presenti e in cui il presidente degli arbitri Giuseppe Lattuada non si è lasciato sfuggire l’occasione per rimarcare, una volta in più, la necessità di reclutare nuovi arbitri, invitando gli allenatori, nell’ambito delle loro società di appartenenza , a sostenere e favorire l’approccio al mondo arbitrale dei ragazzi con minori prospettive di impiego come calciatori.

Al termine dell’incontro i ringraziamenti sinceri di Stefano Milanesi  alla sezione di Legnano e la consegna a Giuseppe Lattuada di una targa ricordo della serata e del gagliardetto dell’AIAC.

Per chi volesse prendere visione dell'importantissima Circolare n°1 a cura del Settore Tecnico, cliccare qui.

Cesare Zoia

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 2

Chi è online

 2 visitatori online

Immagini dalla sezione ...

01 101.jpg